Palazzo Lascaris ospita il quadro ‘Vortici d’Amore n. 6’

Il Palazzo Lascaris si arricchisce con una nuova opera d’arte di spicco. È il dipinto ‘Vortici d’Amore n. 6’, realizzato da Giuseppe Giovanni Aloi, conosciuto con il nome d’arte di Aloiym, consegnato in dono dal figlio dell’artista, Dino Aloi, al Consiglio Regionale della Regione Piemonte. In occasione dell’evento, il 7 aprile è stata indetta una cerimonia a cui ha partecipato il presidente del Consiglio Regionale Mauro Laus, insieme ai vicepresidenti Nino Boeti e Daniela Ruffino dell’assemblea regionale, al gallerista Giorgio Marosi, e al critico d’arte Angelo Mistrangelo, per accogliere il quadro con i dovuti onori.

Opera d’arte e artista

Il quadro che da qualche settimana impreziosisce Palazzo Lascaris è un opera del 1992 intitolata ‘Vortici d’Amore n.6’, dipinta dall’artista Giuseppe Giovanni Aloi, anche noto come Aloiym. L’opera di forma quadrata, delle dimensioni di 70 centimetri di altezza per 70 di larghezza, è stata dipinta in tecnica mista su tela, e fa parte di una serie composta dall’artista prima della sua scomparsa, nel 2009. Prima della sua morte, Giuseppe Giovanni Aloi è stato un grande sperimentatore, ed è anche entrato a fare parte del movimento artistico creato dal critico d’arte Michel Tapié, denominato Art Autre, come uno dei principali esponenti italiani. Il critico d’arte Angelo Mistrangelo, presente alla cerimonia per il ricevimento del quadro, ha elogiato le eccezionali doti artistiche di Aloiym, invitando a riscoprire le sue opere in una visione d’insieme, analizzando le produzioni artistiche che l’artista ha realizzato dagli anni ’70 fino alla sua scomparsa in un ottica globale in cui assumono un significato e una portata ancora più imponente.

Il significato del dono

Il quadro è stato regalato al Consiglio Regionale piemontese dal figlio del pittore, Dino Aloi, rinomato giornalista, scrittore ed editore umoristico. Il motivo del dono è riconoscere e celebrare il legame dell’artista con il Piemonte. Infatti, Giuseppe Giovanni Aloi è stato legato in vita da un profondo sentimento verso la città di Torino e tutto il Piemonte, che hanno acquisito un importante significato nella sua produzione artistica. In onore del legame che il padre scomparso aveva con questa terra, Dino Aloi ha deciso di consegnare uno dei suoi quadri dal più grande valore artistico al Consiglio Regionale del Piemonte, così che venga conservato ed esposto a Palazzo Lascaris, in una cornice che possa valorizzare il dipinto e il profondo sentimento di affetto che si celava nel cuore dell’artista per la città di Torino.

La nuova collocazione del quadro

Il presidente del Consiglio Regionale piemontese Mauro Laus ha accolto il dipinto ‘Vortici d’Amore n. 6’ nei suoi uffici, così che il suo estro e creatività possano essere ammirati da tutti i cittadini, turisti, gruppi o classi di studenti, che si recano in visita guidata a Palazzo Lascaris per scoprirne le bellezze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.