Come curare la barba

Come curare la barba è un interrogativo che ha la sua ragione di esistere nel crescente interesse degli uomini trendy a farsela crescere con lunghezze diverse e differenti stili.

Le attenzioni da dedicarla sono cruciali nella routine di bellezza maschile; è imprescindibile occupare qualche minuto al giorno per prendersene cura. L’igiene della barba è il primo trattamento da tenere in considerazione, poiché molte impurità si accumulano lungo la giornata, e devono essere eliminate con prodotti idonei. Alimenti e bevande entrano in diretto contatto con la parte superiore della barba, perciò si richiede di lavare spesso il viso con un sapone neutro per evitare irritazioni del Ph naturale.

Curarla significa riuscire a mantenere la morbidezza e la lucentezza dei peli. Si consiglia di applicare spesso un balsamo che rispetti la natura della vostra barba, lasciarlo agire per 5 minuti e poi sciacquare. A seconda del tipo di pelle è possibile che frequenti impacchi possano creare una oleosità nella pelle sottostante. In alternativa per evitare tale effetto indesiderato si potrebbe curare la morbidezza della barba con un filtro solare o una crema specifica oil-free.

Come curarla se in alcuni punti il colore è alterato? I principali fattori che possono alterare il colore della barba e dei baffi sono principalmente il tabagismo e il consumo abituale di bevande alcoliche. È risaputo che la nicotina provoca un ingiallimento dei peli e le sostanze presenti nell’alcol possono alterare la pigmentazione. Chi sta già presentando una barba sale e pepe può optare per tinte leggere o shampoo specifici che evitino l’ingiallimento indesiderato.

Infoltire in caso di alopecia

Curare la barba rada è possibile se si presta la dovuta attenzione a fattori come alimentazione e stress. Esistono a volte motivazioni ereditarie che impediscono la crescita del pelo, o che ne accelerano la caduta. I peli sono determinati dal corredo genetico individuale, ma altri aspetti legati alla forma del viso, al modo di accorciarla, e all’igiene locale possono causare irritazioni. È diverso il caso dell’alopecia, che si manifesta con veri e propri punti del viso senza peli. È possibile infoltire la barba in caso di alopecia? Il trattamento dipende molto da ogni paziente poiché se intervengono alterazioni nutrizionali, ormonali o di assorbimento, le capsule medicinali assunte per via orale rovescerebbero il quadro clinico di partenza. Curarla in caso invece di follicolite richiede un trattamento generalmente basato su antibiotici e antimicotici. Se l’irritazione del follicolo avesse lasciato antiestetiche cicatrici dovute al processo infiammatorio, esistono validi trattamenti al laser che ripristinano la bellezza della pelle senza alcun dolore. I prodotti per curare la barba rada funzionano? I prodotti giusti possono fare miracoli per infoltire una barba con alopecia, ma i miglioramenti avvengono sempre sui soggetti che mantengono da sempre buone abitudini di igienizzazione. In ultima istanza si potrebbe ricorrere a piccoli interventi di infoltimento attraverso impianti follicolari nelle zone senza peli.

Tendenze 2021

Curare la barba è un must da almeno 10 anni, visto che la moda maschile stile hipster ha riportato alla ribalta un gusto ricercato e ironico del nuovo maschio 2.0. La popolarità di una bella barba curata abbraccia ad oggi tutte le fasce d’età; dai 20 ai 50 anni la vanità maschile si misura con le attenzioni dedicate ai peli. Si possono raggruppare le tendenze 2021 in almeno 5 categorie. La barba di 3 giorni, come suggerisce la descrizione, prevede di non radersi per 72 ore, ma a seconda della densità dei peli, per ottenere un buon risultato possono volerci anche 5 giorni. Gli uomini con la barba bionda dovranno pazientare un po’ di più. Visto che la lunghezza dei peli di questa misura è uguale su tutto il viso, non è necessaria una grande manutenzione. Curare la barba di 3 giorni richiede solamente una pareggiata precisa ogni 2 giorni, ed è il tipo più vestibile nella quotidianità.

Curarla con baffi richiede molta più attenzione, sia al design dei mustacchi che all’igiene, visto il contatto diretto con gli alimenti. Questo tipo di barba è molto originale e può essere adatta a chi non ha una crescita regolare dei peli.

La barba media necessita di cure specifiche, perché il pelo ispido ha bisogno di essere condizionato da un balsamo specifico. Deve misurare circa 1 centimetro e deve essere curata almeno 2 volte alla settimana con un rasoio regolato dai 7 ai 10 millimetri. Curarla medio-lunga è più impegnativo, poiché i trattamenti da applicare devono essere quotidiani, tra shampoo, sapone neutro e crema oil-free. Quella di 2 centimetri deve avere una bella forma omogenea, senza peli solitari che interrompono il contorno del viso. Come curare quella hipster? È una barba che richiede impegno e non ammette trascuratezza o negligenza. Al contrario di quello che si pensa i peli non devono essere tutti della stessa misura. Si richiede di pettinare e curare spesso la barba hipster; visto che rispecchia la personalità marcante di chi la indossa è consigliabile affidarsi alle mani esperte di un buon barbiere cool. Curare la barba fa parte dell’immagine di sé che si vuole dare al mondo; prodotti specifici, un buon rasoio e un ottimo barbiere non sono un lusso, ma un biglietto da visita per il successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.