Black Friday: come nasce

Molte delle abitudini che abbiamo acquisito al giorno d’oggi sono state importate dall’America in virtù della globalizzazione dei mercati. La maggior parte dei film che vediamo sono prodotti dalla macchina hollywoodiana; molti dei prodotti che consumiamo hanno origini statunitensi e, più passa il tempo, più sono le consuetudini tipicamente americane che finiscono per approdare anche in suolo italico. In questo un notevole supporto è fornito dalla rete internet, che permette di essere connessi con tutto il resto del mondo in qualsiasi momento. Così hanno finito per entrare a far parte anche del nostro modo di pensare e di comportarci delle realtà fino a pochi decenni fa ancora sconosciute, come ad esempio il Black Friday.

Cos’è il Black Friday

Questa locuzione anglosassone si traduce letteralmente con Venerdì Nero, e ha un significato molto preciso legato al mondo del commercio e del consumismo. Il Black Friday indica un giorno specifico, che però non ha una data fissa, perché si tratta del venerdì successivo al Thanksgiving Day, il Giorno del Ringraziamento.

Cos’è il Giorno del Ringraziamento

Anche se, come dicevamo, ormai sappiamo praticamente tutto sulla cultura americana (specie grazie al veicolo dei film) vale la pena di spendere due parole per spiegare cos’è il Thanksgiving Day. Si tratta di una festività statunitense e canadese. Negli USA cade sempre il quarto giovedì di novembre, prima del Santo Natale, e serve, come dice il suo stesso nome, a ringraziare Dio dei frutti del raccolto. Dunque si lega ad un retaggio contadino, quello dei Padri Pellegrini che per primi giunsero dal Vecchio Continente in Massachussets per colonizzare il Nuovo Mondo. Quindi si tratta di una festa che ha origini religiose, anche se oggi ha un carattere più secolare, tant’è che si lega all’inizio delle compere natalizie.

In cosa consiste il Black Friday

Detto questo, possiamo quindi precisare che il Black Friday identifica il venerdì immediatamente successivo al quarto giovedì di novembre, e sancisce l’inizio della corsa agli acquisti dei regali di Natale. Per incentivare le vendite i commercianti americani hanno così pensato di dare vita, nell’arco delle 24 ore di questa giornata, ad una vendita promozionale che propone prezzi davvero stracciati: i saldi arrivano fino al 70%.

La cosa straordinaria è che, a differenza dei saldi, la merce che si propone all’acquisto non è della stagione passata, non si tratta di stock di magazzino ma di prodotti nuovi, spesso immessi sul mercato proprio per l’occasione. Non di rado accade così che ci siano code chilometriche fuori dalle porte dei negozi sin dalla sera precedente: le offerte del Black Friday sono uniche e nessuno vorrebbe mai perdersele.

Perché Black?

Ci si potrebbe chiedere il motivo per il quale questa giornata sia definita con un colore, black, cioè nero. Il motivo non è del tutto chiaro, e ci sono due spiegazioni plausibili. La prima dice che il termine è stato mutuato da un modo di dire tipico della città di Philadelphia, dove il venerdì è definito nero per via del traffico, che in quella giornata è sempre particolarmente congestionato. La seconda ipotesi dice che il colore nero un tempo era usato sui registri dei commercianti per indicare le entrate, mentre le uscite venivano segnate in rosso. Il Venerdì Nero è un giorno di lauti incassi, e per questo lo si è contrassegnato con questo colore.

Quando si è tenuto per la prima volta il Black Friday?

Non esiste una data precisa in cui questa usanza ha iniziato a prendere piede negli USA, ma il vero boom c’è stato solo di recente, a partire dagli anni Ottanta. Il Black Friday in quanto tale però è nato ben prima, se si considera che già nel 1924 i grandi magazzini Macy’s di New York organizzarono la prima parata per le strade della città proprio in occasione di questa data. Ancora oggi la parata di Macy’s è uno degli appuntamenti irrinunciabili dei festeggiamenti legati al Natale, e i grandi palloni gonfiabili di tante forme diverse continuano a stupire grandi e piccini.

Non solo venerdì

Dagli anni ottanta, quindi, il Black Friday ha assunto un po’ la fisionomia che ha ancora oggi, soprattutto per via della nascita e diffusione delle grandi catene commerciali. Non è raro, al giorno d’oggi, che il periodo degli sconti promozionali si protragga per l’intera settimana, o quanto meno per tutto il week end. In tempi più recenti infatti, con la presenza sempre più massiccia di articoli di elettronica sul mercato, è nata una sorta di appendice del Black Friday che viene chiamata Cyber Monday. Il Cyber Monday cade il lunedì seguente al Thanksgiving Day e prevede sconti eccezionali nel campo specifico dei prodotti tecnologici.

Il volume di affari del Black Friday

black-friday-italiaIl Black Friday è atteso con trepidazione negli States per motivi diversi. Da una parte, i consumatori sono ansiosi di poter acquistare gli oggetti desiderati tanto a lungo a prezzi che definire stracciati è riduttivo; dall’altra, il volume di vendite che viene effettuato in questa particolare giornata serve agli economisti e agli esperti di mercati per capire quale sarà l’andamento dei consumi nei mesi seguenti, ovvero per valutare la propensione all’acquisto della popolazione americana. Nel 2013 furono spesi quasi 60 miliardi di dollari e si recarono a fare acquisti circa 80 milioni di persone negli USA, cifre davvero da capogiro. Ma ormai il Black Friday si estende ben oltre i confini del Nuovo Continente, ed è approdato anche in Europa e in Italia.

Il Black Friday in Italia

Da noi l’uso di praticare sconti promozionali su oggetti di nuova uscita è molto più recente che in America, e si circoscrive quasi esclusivamente all’e-commerce. Da quando i primi shop on line hanno fatto la loro comparsa e hanno iniziato ad accattivare un numero sempre maggiori di acquirenti, anche in America il Black Friday si è applicato ai negozi virtuali; nel nostro Paese ne rappresenta il settore preponderante.

Una data emblematica è stata il 2011, quando la Apple ha deciso di fissare per il Black Friday il lancio di nuovi articoli che sarebbero stati venduti a costi di grande convenienza. L’iniziativa fu un grande successo e da quel momento sempre più catene di negozi di vario genere, dapprima quasi esclusivamente quelli di elettronica e poi mano a mano anche altre categorie merceologiche, hanno aderito al Black Friday.

Il Black Friday 2016

Quest’anno, 2016, il Thanksgiving Day si celebrerà il giorno 24 novembre, quindi il Black Friday si terrà il giorno seguente, 25 novembre. Un tempo i negozi che intendevano aderire all’iniziativa pubblicavano solo il giorno prima le offerte alle quali avrebbero dato vita; ora invece le campagne promozionali partono con grande anticipo, in modo tale da dare modo a tutti di decidere quali sono gli oggetti che si intende acquistare per avere la possibilità di compararli al prezzo migliore. Così fin da molti giorni prima si cominciano a stilare le wish list, le liste dei desideri, per non farsi trovare impreparati una volta che il fatidico giorno arrivi.

Quali sono le offerte di cui approfittare durante il Black Friday

Come si diceva, in Italia i negozi che aderiscono al Black Friday sono prevalentemente quelli on line, quindi il suggerimento che si può dare a chi volesse portarsi avanti con l’acquisto dei regali di Natale consiste nel cominciare subito a dare un’occhiata ai migliori shop che raggruppano diverse categorie merceologiche, come Yeppon.

Su Yeppon si possono fare acquisti davvero di ogni tipo, dagli accessori per la casa, al fitness, ai giocattoli, ma soprattutto le sezioni più nutrite sono quelle che riguardano gli articoli informatici, di elettronica e dei piccoli e grandi elettrodomestici. Infatti, quando si usufruisce di sconti così importanti come sono quelli proposti durante il Black Friday, è bene sempre riservarsi l’acquisto di beni molto costosi, perché si riesce a risparmiare di più. Se, ad esempio, da tanto tempo ci si vorrebbe concedere un nuovo tv color, il Black Friday 2016 potrebbe essere il momento adatto per comprarlo.

Le offerte del Black Friday

Visto che le offerte del Black Friday si protraggono anche per tutto il fine settimana, è bene pianificare con cura quali sono gli oggetti di cui si ha bisogno, che si desiderano, e che potrebbe essere più conveniente comprare approfittando dei saldi promozionali di queste giornate.

Il settore dell’informatica resta storicamente quello privilegiato: solo durante il Cyber Monday è possibile comprare prodotti tecnologicamente all’avangardia, magari l’ultimo modello di smartphone dalle funzioni più evolute, o il computer desktop dalle prestazioni migliori, a prezzi praticamente impossibili da ottenere in qualunque altro momento.

Prezzi più bassi, servizio invariato

Aderire al Black Friday facendo acquisti on line piuttosto che entrando in un negozio fisico presenta anche un altro innegabile vantaggio. Il fatto di poter usufruire di prezzi straordinari non modifica in nessun modo tutte le altre condizioni di vendita. Così, se ad esempio si acquista un frigorifero nuovo approfittando delle offerte del Black Friday, si potrà avere la consegna a domicilio, pagando il prodotto anticipatamente con una delle modalità previste. Su Yeppon è già presenta una sezione specificatamente dedicata al Black Friday in Italia che viene aggiornata man mano che questa straordinaria giornata di saldi si avvicina, in modo che ogni cliente possa stilare fin da ora la sua wish list.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.